Corrispondenze d'arte

1 ottobre – 4 dicembre 2011, Museo Revoltella di Trieste

Il 2011 segna il ritorno all'arte contemporanea al Museo Revoltella di Trieste, che si affida al nostro Studio per seguire l'evento inaugurale, i rapporti con la stampa e la promozione della mostra “Corrispondenze d'arte”. Il vernissage è stato un vero e proprio evento: oltre 700 persone accorrono al Museo per assistere alle strabilianti danze verticali. Arte e spettacolo insieme, perché Cultura, oggi, deve anche significare divertimento e stimoli diversi.

La mostra “Corrispondenze d'arte - Interventi d'arte contemporanea a colloquio con il Museo Revoltella” - iniziativa organizzata dal Museo Revoltella e dal Comune di Trieste – Assessorato alla Cultura – è stata inaugurata venerdì 30 settembre 2011. Una mostra che riporta l'arte contemporanea nella principale istituzione museale di Trieste e del Friuli Venezia Giulia. Esempio ben riuscito di dialogo tra arte contemporanea e gli spazi ottocenteschi del museo.

Una ventina tra opere, interventi e progetti speciali: installazioni, giochi di luce e colore, artigianato, fotografia, musica, dislocati dal piano terra alle sale del sesto piano del Museo.

La singolarità della mostra risiede nella selezione di progetti d'arte contemporanea studiati o adattati ad hoc per gli spazi così unici di questo Museo che non solo accoglie, conserva, valorizza le opere d'arte, ma è esso stesso un'opera d'arte che nel rapporto tra la casa ottocencesca del barone, che lo ha concepito, e l'ampliamento del secondo Novecento di Carlo Scarpa, trova la sua cifra inconfondibile.

Oltre 15 gli artistici in campo: Carlo Andreasi, Ludovico Bomben, Chris Gilmour, Stefano Graziani, Odinea Pamici, Anna Pontel, Paolo Ravalico Scerri, Sergio Scabar, Manuela Sedmach, Mario Sillani Djerrahian, Antonio Sofianopulo, Michele Spanghero e Elisa Vladilo per le opere e gli interventi; Cooperativa Cassiopea, Massimo Gardone, Fabrizio Giraldi, Studiocinque per i progetti speciali.

www.museorevoltella.it/mostre.php?id_mostre=193